Il Progetto

Un modo diverso di pensare le attività economiche e umane più in generale, non è solo possibile, ma oggi è una necessità improcrastinabile.

La Provincia di Macerata, unitamente al GAL "Sibilla", ha cofinanziato nel 2006 un progetto per la "creazione di una rete di strutture ricettive certificate"
[tipo di file: .pdf - dimensione: 44 Kb],  con l' obiettivo di promuovere la certificazione ecoturistica coinvolgendo almeno il 5% delle strutture ricettive del territorio del GAL, territorio costituito da 38 comuni montani e pedemontani dell'Appennino Maceratese facenti capo a tre Comunità Montane: Monti Azzurri, Camerino e San Severino.
L'iniziativa, coordinata dai funzionari dei settori Ambiente e Turismo della Provincia di Macerata, è stata attuata attraverso collaborazioni con diversi soggetti, in particolare con l' Istituto di Ricerche Ambiente Italia, risultata aggiudicataria di un regolare bando di gara; a sua volta Ambiente Italia si è avvalsa della collaborazione di Legambiente Marche onlus.

Il progetto avviene in un contesto ambientale rurale dell'Appennino Maceratese che, pur se caratterizzato da emergenze naturalistiche di eccezionale valore e con un alto potenziale in termini di attrattività turistica, sconta per altri versi il fatto di avere elementi di marginalità (spopolamento, frammentarietà dei servizi, carenza di infrastrutture); per questo motivo assume un significato particolare l'aver coinvolto le autorità e gli attori locali. La scelta di valorizzare tutti i percorsi di certificazione presenti sul territorio nasce proprio da questo approccio concertativo, così come quella di promuovere le strutture ecoturistiche non solo in quanto tali, ma perché facenti parte di una RETE.

Il turismo declinato in senso ecologico (turismo sostenibile - ecoturismo) può diventare un importante strumento di salvaguardia del territorio e di recupero delle tradizioni e delle identità locali, purché si riesca ad intessere una rete relazionale in grado di aggregare una "comunità" tra operatori, indotto, agricoltori, rappresentanti di enti pubblici e turisti, che abbia come comune sentire la necessità di caratterizzare l'attività produttiva con valori "altri": tutela dell'ambiente, legame con il territorio, tutela delle tipicità, rispetto per i diversamente abili, comunicazione, mobilità alternativa etc.

Il progetto continua ... è importante estendere questo modello a tutto il territorio rurale della nostra provincia, qualunque struttura turistica è ben accetta nella RETE, che verrà consolidata con interventi diretti ed indiretti; questi ultimi sono tesi a costruire un'economia di distretto caratterizzata in termini di sostenibilità.

L'auspicio è che la RETECOTURISTICA diventi a sua volta solo un "nodo" di una rete più grande per un modello di economia innovativo e in armonia con l'ambiente.

Per ulteriori informazioni contattare:
Settore Ambiente - Provincia di Macerata
Salvatore Grillo - tel.: +39 0 733 288 778
Settore Turismo - Provincia di Macerata
Marina Santucci - tel.: +39 0 733 248 253

Il Percorso di Certificazione